La pelle in Medicina Cinese: territorio dove il corpo manifesta il suo disagio

In Area Funzionale, newsby Deborah

Pruriti, eritemi, eczemi, dermopatie… le cause delle manifestazioni sulla pelle sono le più svariate.
La cute costituisce un territorio privilegiato dove il corpo-mente manifesta il proprio disagio interiore.
In Medicina Cinese è molto chiaro: la pelle è lo specchio della salute dei nostri Polmoni.
Se la pelle è secca, desquama o è grassa o arrossa, prude, diventa purulenta… è un “segno”! Più che utilizzare creme e lozioni è meglio interpretare il campanello d’allarme e portare armonia tra gli organi coinvolti o le sostanze fondamentali in disequilibrio.
La pelle è una barriera, fa parte delle nostre possibilità di proteggerci, è sistema immunitario.
Ma è anche il confine tra noi e il “fuori da noi”, è l’espressione del senso del tatto, quello che maggiormente ci mette in relazione con gli altri. Di più, la pelle reagisce alla malinconia, ma anche all’ingiustizia.

Com’è possibile tutto questo?
Nel meraviglioso mondo della Medicina Cinese, tutto ciò che ha la medesima vibrazione appartiene allo stesso Sistema: la pelle è espressione di Polmone Organo; i polmoni, a loro volta, fanno parte, assieme all’Intestino Crasso, del Movimento Metallo, che a sua volta è associato all’Autunno.

E’ in autunno che si passa dalla rigogliosità dell’estate ad una forma più essenziale: pian piano l’albero si spoglia di ciò che diviene superfluo e mostra la sua essenza. Anche l’uomo, in questa fase della vita, ma anche in questa stagione nell’arco dell’anno, ha l’occasione di eliminare ciò che è superfluo, per dare valore alle proprie qualità.

 

L’ideogramma Metallo 金 rappresenta un “tetto” messo a protezione di un sottosuolo ricco di pepite di metalli preziosi, che si solidificano nella terra. Le pepite dell’uomo sono la sua integrità, la fermezza e la capacità di giudizio.
Ma il Metallo è anche duttile: qualità fondamentale per bilanciare la durezza, affinché l’integrità non si trasformi in eccesso di intransigenza.

L’organo Polmone e l’organo Intestino Crasso sono associati perché entrambi raccolgono, condensano e gestiscono i liquidi e le impurità, regolando l’umidificazione e la secchezza del corpo.
Il Polmone raccoglie il Qi, l’energia vitale, fatto di aria ed energie cosmiche, e lo distribuisce a tutto il corpo. Poi elimina le impurità attraverso l’espirazione e la pelle.
Così l’Intestino Crasso, che raccoglie le scorie e le porta in basso, verso la terra.
Lo stato di salute della pelle riflette l’energia dei Polmoni, che ne comandano l’apertura e la chiusura dei pori.
Ecco perché allergie e dermatiti possono avere la stessa origine nella disarmonia!

Che sia un problema del dialogo Polmoni/Rene o magari un Sangue troppo “caldo”, che sia l’energia di difesa Wei carente o uno stato emotivo non risolto, la Medicina Cinese individua il trattamento per riequilibrare, con i canali energetici e i punti di accesso all’energia, e risolvere “dal fiore alla radice”.


5/5 (1 Review)

Condividi questo articolo